La storia di Pagialla

Pagialla 014_

La storia di Pagialla è molto antica, non si sa chiaramente quanto, ma sicuramente affonda le sue radici in epoche molto lontane. I primi documenti relativi a questo luogo, noto come Santa Maria di Pagialla (o Santa Maria di Nives) sono i registri parrocchiali di nascite e morti conservati negli archivi comunali e risalgono al 1577 ma Pagialla è stata in tempi più antichi, come altre chiese sparse fra le valli e le colline dell’Umbria, riferimento lungo le vie templari verso il Mare Adriatico. La chiesa di Santa Maria di Pagialla è citata nei percorsi templari del XIII secolo ma è possibile che le sue origini siano ancora più remote.

acquasantiera

Sopravvissuta ai secoli la chiesa rimase seriamente danneggiata dal terremoto che colpì l’Umbria nel 1984. Da allora non venne più utilizzata in quanto pericolante e non agibile.

Dopo il Mahasamadhi di Shri Babaji ad Haidakhan nel 1984, Raidas e Daniela rientrati in Italia iniziarono a cercare un luogo dove stabilirsi e la loro ricerca si focalizzò in Umbria, terra che da sempre accoglie praticanti spirituali di ogni fede. Dopo settimane di ricerche ebbero la possibilità di visitare Pagialla; rimasero colpiti dalla bellezza e la sacralità del sito e nonostante le condizioni precarie della costruzione e le difficoltà dovute all’isolamento e all’asprezza del luogo, vista la disponibilità della Curia Episcopale a cederla, conclusero l’acquisto.

Le condizione della chiesetta e della casa annessa erano molto critiche. Non c’era acqua disponibile se non raccogliendola da un torrente giù dalla collina. Inizialmente si stabilirono in una costruzione prefabbricata e, pietra su pietra, insieme lavorarono per sistemare la casa e la chiesetta, iniziando poi a celebrare regolarmente arati e puja a Shri Babaji. Un havan kund fu realizzato per la celebrazione di cerimonie del fuoco.

In breve tempo iniziarono ad arrivare altri devoti per contribuire con karma yoga, donazioni e tanta devozione a rendere questo luogo sempre più bello ed accogliente.
In occasione dei tour in Europa del 1988 e del 1990 Shri Muniraj e Shri Vishnu Datt Shastri visitarono e benedirono Pagialla con la loro presenza insieme a decine e decine di persone provenienti da ogni parte del mondo. Successivamente Shri Muniraj ha visitato Pagialla anche nel 1992 e 1996.

Nel 1988 è stato inaugurato il tempio ed eseguite le cerimonie per la collocazione delle murti del tempio. Shri Muniraj e Shri Shastriji hanno officiato puja e havan nei giorni della loro permanenza e riversato infinite benedizioni a questo luogo e a tutti coloro che avevano contribuito a realizzarlo.

Immagine 023_

 

Bhole Baba Jñana Ashram è il nome che Shri Muniraj ha dato all’ashram di Pagialla.

Da allora e fino ad oggi tantissimi venerabili Maestri, ricercatori del divino, praticanti di yoga, persone di ogni credo e tradizione alla ricerca di pace e crescita interiore hanno trovato ospitalità al Bhole Baba Jñana Ashram di Pagialla.

logo

Copyright © 2019. Powered by WordPress & Romangie Theme.